Il principe del libro

Commenti di Il principe del libro:

  • Inserito il 21-04-2017 per il libro Il piccolo regno – una storia d’estate

    Ciao Wu Ming, sono venuto alla festa finale di Sceglilibro e ti ho visto: non vedevo l'ora di vedere la tua faccia! Comunque il tuo libro ha meritato il podio, ma che Marinella avesse avuto più voti non me lo aspettavo proprio! Continua a scrivere che ci sai fare con l'horror! Il princpe del libro ti saluta

  • Inserito il 21-04-2017 per il libro La luna è dei lupi

    Grazie Giuseppe, in fondo ti sei meritato questa vittoria!!

  • Inserito il 21-04-2017 per il libro Storia di una volpe

    Ciao Fabrizio e grazie dell'autografo! Anche se il tuo libro è arrivato ultimo, non ti scoraggiare e vai avanti con la tua carriera! Ti ho sempre spalleggiato, anche se i miei compagni non erano dalla tua parte. Non uso più il formale perché, vedendoti, mi sembra di aver fatto "amicizia" con te. Ciao sei un grande

  • Inserito il 02-04-2017 per il libro Storia di una volpe

    (commento di voto) Storia di una volpe è un libro fantasico! Bellissimo, è per questo che l'ho votato! Un libro affascinante. A pari merito Il piccolo regno!

  • Inserito il 29-03-2017 per il libro La luna è dei lupi

    Caro Giuseppe Festa, il suo libro non mi è piaciuto per nulla. Il prologo è scorretto: potevi scegliere qualcosa di più adatto e significativo. Il messaggio è carino e il tema perfetto ma, non se ne faccia un cruccio, non è il mio genere. Parla di un luogo reale (I monti della Sibilla). I lupi in questo libro vengono disonorati! Come si è permesso di rovinare la figura di un potente lupo! La prossima volta che scriverà un libro, si faccia aiutare da un editore che è meglio! Lei è un naturalista, lo rimanga! Alla fine del libro, dovevano morire sia Selva sia Scuro? Il fatto che Lorenzo baci Greta nel momento sbagliato è ripugnante. A parte questo, un libro che sembra portato ai risparmiO, storia noiosa, solo la copertina che fa pensare ad un bel libro, con una scarsa dose di cambiamenti tra un documentario e una storia. Detto questO, chiudo il suo libro, facendo una piccola preghiera per Rio ed il suo branco. Sperando che stia bene, Il principe del libro

  • Inserito il 29-03-2017 per il libro Storia di una volpe

    Caro Fabrizio Silei, Il suo libro mi ha appassionato molto, lo ho seguito con il cuore in gola. La trama, i disegni, la copertina ma soprattutto il testo intero sono fantastici. Non so con quale inventiva ha costruito questo libro, ma è bellissimo! Da un paesino tra le montagne, a una città fino a una valle misteriosa, il suo libro è sicuramente interessante e coinvolgente. Spiega molto bene ai bambini con un libro molto semplificato, dei fatti che nel 1930 accadevano spesso (rapimento di bambini). La storia inizia con un'imprecistata età della volpe, fino a finire quando muore. Il carattere di tutti i personaggi è azzeccato. Il fatto che poi, alla fine sia tutta raccontata, rende il tutto molto appassionante. Per lei, è una data importante il 26 dicembre 1979? Sperando che stia bene, Il principe del libro

  • Inserito il 14-03-2017 per il libro Matilde di Canossa e la freccia avvelenata

    Cara Vanna, mi dispiace della sua improvvisa indisposizione, ma io devo giudicare il suo libro. Un libro molto affascinante, che sta sicuramente nella mia top 3! Matilde è una piccola peste anche se è una Gran Contessa! Mi è dispiaciuto moltissimo per il padre di Tebaldo che era stato accusato di aver ucciso il padre di Matilde ingiustamente. Ho comunque trovato dei pezzi nel quale lei avrebbe potuto arricchire il testo, ma comunque sono piccoli dettagli che non valgono nulla. Il titolo, per esempio, o le illustrazioni, aggiungere qualcosa di quando Matilde e sua madre vengono rinchiuse nel castello di Re Enrico. Ma in definitiva, il suo libro, se non perfetto, è molto bello, interessante e intrigante. Sperando che lei stia bene, Il principe del libro.

  • Inserito il 14-03-2017 per il libro La storia di Marinella una bambina del Vajont

    Cara Emanuela da Ros, il suo libro mi ha commosso molto. Non capisco perchè inserire in un progetto come questo un libro molto triste: non poteva raccontare qualcos'altro? E' chiaro comunque il fatto che comunque i giovani debbano avere molta cura della natura, del paesaggio e che non bisognerebbe fare queste cose! Si nota anche un fallito tentativo di "allungare il libro" aggiungendo flashback e storie di giochi, di cotte e di amicizie. Il suo libro è venuto molto corto e il finale; la parte che speravo potesse piacermi un po' di più è stato un fiasco totale, orrendo e brutto. Questi sono gusti, ma non le sembra che essendo una giornalista abbia puntato troppo su un testo giornalistico? Cordialmente, Il principe del libro

  • Inserito il 24-12-2016 per il libro Il piccolo regno – una storia d’estate

    Caro Wu Ming 4 il tuo libro mi è piaciuto molto, hai completato questo libro con dedizione e passione. Il lessico e la coniugazione dei verbi sono corretti; in aggiunta alle accurate descrizioni e al fatto di sembrare il personaggio rende il tutto molto più interessante e aumenta la voglia di leggere. Ci sono vari finti antagonisti, aiutanti, un' introduzione di fatti veramente avvincente. La storia, invece che parlare solo dello spirito ha trattato più eventi, in contrario a quello che ci si aspetterebbe da un libro horror, il che rende il brano molto particolare. Una cosa che si nota è di sicuro il fatto che la suspense è interminabile, in modo da spingere il lettore a rimanere con il fiato sospeso. Purtroppo molti personaggi della storia nell'epilogo muoiono e questo dona alla storia un fascino reale. Insomma Wu Ming 4, hai allietato me e spero anche tutti gli altri lettori; grazie dal Principe del Libro